Cambia lingua

Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

W la Romagna! Grande Campionato Italiano a Forlì

04/09/2014

30 agosto 2014, un’altra data da ricordare con un campionato Italiano degno di bacheca. Grande partecipazione di tutte le Associazioni con i Lombardi che organizzano una grande e valida trasferta portando in gara oltre trecento soggetti. All’alba il pullman viene seguito dalle vetture degli espositori, molti presenti dalla sera prima. Trepidazione e fermento ancor prima dell’alba alla ricerca del proprio settore e dell’angolo da organizzare. Via vai ovunque di persone con paline e cassette, chiodi e nastro rompono il silenzio di una Romagna che ancora dorme. Inizia ad albeggiare e l’emozione e la trepidazione si coglie ad ogni angolo dei campi gara disposti in un grande impianto sportivo, tra viali e campi di gioco. Si gioca oggi una grande e nuova partita, si deve decretare in Campione Italiano nelle diverse categorie e tra le diverse regioni italiane legate alla tradizione ornitologico-venatoria. Alcuni non trovano neppure il tempo per la colazione, non vogliono abbandonare la postazione, i dettagli non si trascurano, foglie che possano distrarre il canto, paletti che potrebbero muoversi, tutto deve essere curato e perfezionato. La macchina operativa F.I.M.O.V. inizia a muoversi, vengono formati i gruppi dei giudici, si da il via ufficiale alla competizione e ad appendere gli uccelli. In pochi istanti ogni angolo del parco si anima del canto dei campioni alati, la melodia dei Merli va ad intercalarsi con le note decise dei Tordi, il saliscendi delle Allodole riempie il campetto di calcio senza disturbare i signorili Sasselli. Cartelletta alla mano si parte, silenzio ed ascolto, i primi punteggi prendono forma tra condivisioni e chiarimenti, mentre gli espositori trattengono il fiato immobili; il primo passaggio è andato, si rilassano i muscoli, la strada è ancora lunga. Nelle ore di giudizio, qualcuno aumenta il ritmo e sale virtualmente i gradini del podio, altri rallentano e non riescono a tenere il ritmo. Nonostante la tensione non mancano gli spuntini, i tappi che volano a presagire una vittoria, Veneti, Friulani, Lombardi, Toscani, Trentini e padroni di casa si alternano tra un banchetto e l’altro, vada come vada ormai si balla ! La tensione ormai svanisce e si preannuncia una gran festa, si difendono bene i lombardi, conquistano il gradino più alto del podio con il tordo Bottaccio, seguito da terzo e sesto; vincitori anche nel Sassello, con primo e secondo. Podio con il Fringuello, seguito da quarto, quinto e sesto; secondo, quarto, quinto e sesto con l’Allodola; secondo, quarto e a seguire con il Cardellino, terzo con il Merlo, quarto nelle Cesene, per noi nuova categoria e purtroppo assenti i nostri con i Prispoloni. Grande festa e grandi vittorie che riportano a casa i nostri carichi di entusiasmo. Arrivederci a tutti, appassionati e simpatizzanti di queste manifestazioni dove canto, passione e spirito di associazione le rendono uniche.

 

VEDI LE CLASSIFICHE

 

VEDI SERVIZIO FOTOGRAFICO