Cambia lingua

Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

A VINCI IL VERO CIUC

01/09/2015

Il 29 agosto come da programma quinquennale, tanto ci vuole per pianificare e organizzare una manifestazione degna di cotanta grandezza, si è svolto a Vinci il Vero e unico CAMPIONATO ITALIANO UCCELLI CANORI.

Un vecchio Carosello pubblicitario recitava cosi: diffidate dalle imitazioni – diffidate dalle imitazioni – diffidate dalle imitazioni!!!!!

Orbene, il VERO CIUC durante la stagione è stato anticipato: da uno un’inappetente surrogato programmato addirittura nel mese di marzo (incompetenti), quando gli uccelli canori – quelli veri, i campioni, sono in forma come lo sono i calciatori nei primi giorni di luglio, ma quello che ancora di più, fa ridere i polli, è stata la programmazione dell’evento nella stessa data (di domenica), quando tradizionalmente, in quella sede, si svolge almeno da tre decenni la tradizionale fiera (ex fimovina). Ciò ovviamente ha creato la solita confu –sione: ma quel giorno c’era la tradizionale fiera oppure quell’inappetente surrogato di Campionato Nazionale di cui si è parlato? Si dice: “entrambe le cose” …… beh! chi si contenta: gode – ga…….(ma cosa non si fa pur di scimmiottare? – che figure si fanno pur di scoppppppiazzzzzzzare – quanto poveri di idee sono questi uomini……….gulp e rigulp!!!!!).

Il secondo scimiottamento…. si è svolto di lunedì. Intitolato: Campionato Italiano Canori e in questo caso non abbiamo parole se non citare quelle di Gesù: “ Padre (Dio) perdona loro perchè non sanno quello che fanno.”

A Vinci diversamente sotto l’egida della FIMOV hanno saputo benissimo cosa fare. I Fimovini toscani hanno dimostrato ancora una volta il carattere tipico della loro gente: ripulendo e bonificando una zona, che a marzo era una scommessa, ma che per il giorno della grande kermesse canora è stato trasformato in un luogo accogliente – degno di appartenere alle tipiche colline toscane.

La citta’ del grande Genio, ha accolto concorrenti, giudici e appassionati con grande entusiasmo, trasmesso anche da un’Amministrazione Comunale, che non ha lesinato aiuti e sostegno sia dall’atto pratico che da quello morale considerata la presenza in prima linea del Sindaco Giuseppe Torchia. Ma presente anche l’Assessore regionale alla caccia Signora Sara Jallorenzi. A completare il quadro va segnalata anche la costante presenza dell’ex Sindaco di Vinci: Dario Parrini, che ora siede in uno scranno nel Parlamento Italiano.

Al CIUC per gli arcinoti motivi non partecipano le Quaglie; passione prettamente veneta e intensamente trevigiana, ma nonostante questa debacle, che vale da sola circa 150 concorrenti, si presentano al via ben 758 soggetti tutti MAESTRI CANTORI che in singolar tenzone in una mattinata calda, via, via torrida (siamo nell’entroterra toscano) danno il meglio di se stessi in una bellissima gara degna dei migliori propositi. Elaborate le classifiche ecco i risultati:

 

CASSIFICHE DEL CIUC DI VINCI (FI)

TORDO BOTTACCIO: 1° Roberto Avogadro – 2° Carlo Beccalli – 3° Michele Boschetti – 4° Giordano Lami - 5° Massimo Cortese;

MERLO: 1° Allievi Tiziano – 2 ° Lino Simeoni – 3° Dino Politi - 4° G.Carlo Feretti – 5° Fabrizio Giacomelli;

TORDO SASSELLO: 1° Paolo Felini – 2° Paolo Cincinelli – 3° Alessandro Brunelli – 4° Anselmo Simoni – 5° Adolfo Lucchesi;

CARDELLINO: 1° Stefano Bensa – 2° Diana Khattaby – 3° Claudio Pettenon – 4° Andrea Vezzoli – 5° Federico Spillare;

PRISPOLONE: 1° Denis Bozzetto - 2° Federico Spillare – 3° Giuseppe Ravagli – 4° Renato Corazza – 5° Francesco Tumiotto;

ALLODOLA: 1° Carlo Rosellini – 2° Antonio Campardo – 3° Luigi Trezzi – 4° Alfio Ghionzoli – 5° Mario Valloncini;

FRINGUELLO: 1° Tiziano Allievi – 2° Andrea Vezzoli – 3° Luigi Trezzi – 4° Zaverio Tumiotto - 5°Giulio Aliprandi;

LUCHERINO: 1° Francesco Tumiotto – 2° Denis Bozzetto – 3° Camillo Prosdocimo – 4° Renato Corazza – 5° Romano Zambon;

PEPPOLA: 1° Giuseppe Ravagli – 2° David Di Benedetto – 3° Alfio Ghionzoli – 4° Denis Bozzetto - 5° - Livio Pettenon;

CESENA: 1° Luca Perruzzi – 2° Lorenzo Fabiani – 3° Fabrizio Gori – 4° Rolando Spini;

PASSERO: 1° Giuseppe Ravagli – 2° Davide De Benedetti – 3° Alfio Ghionzi:

 

Presenti tutti i Presidenti Regionali o loro delegati con a capo il Presidente Nazionale: Massimo Zanardelli

Hanno giudicato Giudici e Ispettori Nazionali della Fimov provenienti da tutte le Associazioni Regionali.

Degna di plauso l’intera Associazione Toscana capitanata dal Presidente G.Carlo Miccinesi coadiuvato da tanti “oscanacci” come lui - tutti buaioli, ma generosi e affidabili e quel che più conta, grandi AMIVCI FIMOVINI!!!! Complimenti e arrivederci al prossimo CIUC 2016stavolta in terra veneta a: ODERZO (TV).

E come sempre tutto ciò: “in barba a chi ci vuol male” !!!!!!

 

VEDI SERVIZIO FOTOGRAFICO.