Cambia lingua

Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

FEBBRAIO E MARZO 2 MESI DI RIUNIONI PER DIVENTARE SEMPRE PIU FORTI E ORGANIZZATI

17/02/2011

ASSEMBLEA DEI PRESIDENTI Nel corso dell’Assemblea ordinaria dei Presidenti dell’AORfu CULT VENETO tenutasi il 13 febbraio scorso presenti 44 Presidenti più 3 con deroga è stato deciso all’unanimità e con voto palese quanto segue: Obbligo di tesseramento per tutti i concorrenti fin dalla prima Fiera. Tesseramento obbligatorio anche per i Giudici, ma soprattutto per Espositori Venditori di Animali da Cortile e Uccelli da Gabbia e Voliera che non partecipano ai concorsi, ma beneficiano dell’organizzazione delle Fiere concorrendo nelle vendite dei loro soggetti con i tesserati. Impegno da parte di tutti i Presidenti di inserire in maniera ben visibile in tutti i loro depliant il presente invito: CONSULTATE IL NOSTRO SITO INTERNET WWW.FIMOV.IT. Ciò in seguito all’esaltante successo di consensi che lo stesso sta ottenendo: oltre 600 contatti nel primo mese di vera attività. Attualmente stiamo allestendo una nuova interessantissima rubrica: “AORfu CULT ORNITOLOGY” che porterà grande e inimitabile interesse ornitologico nonchè lustro ulteriore alla nostra Federazione. Le tessere friulane non saranno riconosciute. Quel tesseramento non sarà valido per le Fiere AORfu/FIMOV, ciò in conseguenza dei gravissimi fatti accaduti nel 2010 quando almeno 16 concorrenti hanno avuto la tessera Friuli e hanno poi partecipato e vinto in Fiere AORfu/FIMOV e al CIUC arrecando gravi e ingiusti danni ai tesserati regolari. Obbligo al momento dell’ iscrizione alle gare e/o ai concorsi l’esibizione della tessera. Così come all’atto del ritiro dei premi. Ferma e consapevole decisone di mantenere alta la guardia e di diffidare da promesse che continuano incessantemente ad arrivare da associazioni “diverse” venditrici di fumo sempre alla continua ricerca di trovare: “quel col capel de paja”. E’ stato evidenziato il caso di quel presidente di fiera, nonché anche concorrente che ha “scelto” l’altra associazione in cambio di un cospicuo assegno (non vedrà mai un “tuin”) di 5.000 (cinquemila euro). Impegno ad inviare tutto ciò che riguarda l’attività della propria Fiera: composizione Consiglio Direttivo - foto fiera – articoli apparsi nella stampa locale e quant’altro sia utile da inserire in INTERNET. Inviare e– mail: gieffefauna@libero.it. O per posta AORfu Vic del Borgo n.3 31052 Varago (TV). Diventerà una grossa pubblicità. Impegno per quelle Associazioni interessate (il progetto è facoltativo) all’inserimento nelle proprie gare canore delle categorie: Cardellino – Lucherino Peppola e Cesena (anche in numero parziale e non tutte 4) queste dovranno essere premiate fino al 5° posto in questo modo: 40€ al 1° - 30€ al 2° - 25€ al 3° - 20€ al 4° - 15€ al 5°. La quota di iscrizione viene fissata in 1€ a soggetto. Se ne consiglia la sperimentazione per tutto il 2011 onde poter verificare se ne vale la pena. Viene concesso al Consiglio Direttivo il compito di accreditare di volta in volta nel loro interesse anche all’ultimo momento a quelle Fiere che vengono a trovarsi nella stessa data con fiere di diversa provenienza (non FIMOV) il premio punti quali FIERE JOLLY E FIERE FEDELTA’. E’ stata presentata la data della COPPA ITALIA DI S. FIOR alla memoria di Giannetto Zambon, in programma il 5 giugno e quella del CAMPIONATO ITALIANO UCCELLI CANORI a Trebaselehhe il 3 settembre 2011. Sono state accettate le nuove Fiere di Sant’Ambrogio (PD) Noale (VE) San Vito D’Altivole (TV) San Michele al Tagliamento (VE) Aberè di Tenna (TN). E stato concordato la partecipazione con il prestigioso stand della FIMOV alla manifestazione Caccia Pesca e Natura di Longarone in data 29/30 aprile e il 1 maggio. E’ stato presentato il programma della Mostra Naturalistica del 1-2-3-4-5 giugno a Varago aperta al mattino alle scolaresche e alla sera a tutti. Si è dato mandato al CD affinchè valuti la richiesta e soprattutto la collocazione di altre nuove fiere da iniziare in maniera sperimentale già nel 2011. L’Assemblea si è conclusa alle ore 11.30. A fatto seguito il solito tradizionale buffet.

 

ASSEMBLEA DEI CONCORRENTI ESPOSITORI E OPERATORI DI MERCATO Nella loro riunione tenutasi a Varago domenica 6 marzo scorso si è comunicato quanto già ampiamente discusso e approvato in occasione dell’assemblea dei presidenti il 13 febbraio e ripreso nella riunione dei giudici il 27 febbraio, ciò ovviamente per completare il quadro dei lavori. Ci si è soffermati su precise richieste a spiegare il (facile) problema Sacile vedi nostra news a parte. Si è informato circa la decisione dell’assemblea dei presidenti di pretendere il tesseramento FIMOV per tutti coloro che entrano nelle Fiere a qualsiasi titolo. Si è ampiamente discusso su come oggi a causa delle neonate parrocchiette chi intende partecipare alle fiere organizzate in Veneto e Friuli deve pagare 3 (tre) tessere, quando fino a 3 anni fa ne bastava una soltanto. Si è inoltre sempre animatamente discusso verificando come a causa di queste scelte, il mondo delle Fiere si sia indebolito. Per l’ennesima volta è stato affrontato il problema dell’infrascatura degli uccelli. Si è fatto capire perché “qualcuno” la pretende, senza considerare i rischi che a causa di questa assurdità sottopone tutti gli altri. Le Fiere FIMOV continueranno a tenere scoperti i loro uccelli per motivi storici, perché almeno fino al 1990 è sempre stato così, e culturali, perché un uccello che canta bisogna vederlo per poi riconoscerlo. Si è trattato con dovizia di particolari “l’operazione pilota” degli uccelli in deroga proponendo le nuove più proficue premiazioni e le nuove quote di iscrizione onde capire se sarà in futuro utile perseguire su questo programma. Si è stabilito il punteggio delle Fiere Jolly (25 punti), Superjolly (50 punti) e Fedeltà. Queste, diventano tali quando Fiere AORfu CULT Veneto magari già esistenti da anni, vengono a trovarsi in concorrenza e quindi danneggiate da fiere organizzate da altri….. Si è comunicato che le categorie di Uccelli da Gabbia e Voliera in applicazione della tanto auspicata pari dignità si vedranno finalmente premiate con le stesse entità economiche delle categorie Uccelli Canori. Si concede però una deroga con una premiazione più alta, là dove per tradizione si intende premiare una determinata categoria di Uccelli Canori in maniera più efficace. Con questo straordinario passo in avanti tipico della AORfu CULT Veneto/FIMOV si è inteso riconoscere a Canarini, Esotici, Ibridi, Pappagalli, e Mutati che sono poi quelli che intrattengono il pubblico pagante, quello che da tempo è doverosamente riconosciuto agli Uccelli Canori. **Tutti gli Allevatori di specie Indigene: Merli – Tordi – Sasselli – Allodole – Tordine - Fringuelli Quaglie - Verdoni – Organetti – Lucherini – Fanelli ecc. ecc ecc., sono pregati di custodire eventuali uova infeconde o non schiuse nei loro allevamenti, con le quali integrare quelle vecchie presenti nella prestigiosa collezione di Nidi autoctoni di proprietà AORfu CUL Veneto. Per questo motivo chiamare il n. 347 3697541 e appuntamenti nelle varie Fiere. **Invito rivolto a tutti a informarsi su eventuali nidificazioni effettuate da vari uccelli nei luoghi più insoliti e “disperati”. Anche in questo caso chiamare con urgenza il n. 347 3607541 Si raccomanda la partecipazione in massa alla Coppa Italia intitolata alla memoria di Giannetto Zambon organizzata a San Fior (TV) il 5 giugno 2011 e al Trofeo Interregionale di Gussago (BS) il 29 maggio 2011. Per quest’ultimo evento sarà organizzato un pullman che partirà da San Fior (TV). ** A tutti coloro che si adopereranno per soddisfare queste richieste un doveroso grazie.

 

ASSEMBLEA DEI GIUDICI - COMMISSARI E ISPETTORI Sempre presso la propria sede il 27 febbraio è avvenuta la riunione della classe giudicante dell’AORfu CULT Veneto. Nell’occasione sono state comunicate le decisioni dell’Assemblea dei Presidenti che riassumiamo: 1) Obbligo di tesseramento per tutti; 2) Consultazione del nostro sito internet e diffusione del suo indirizzo; 3) Considerazioni sul tesseramento friulano 2010; 4) Riferimento sulle supposte promesse di compenso 5.000€ (cinquemila euro) ad un presidente di fiera, nonchè espositore affinché si dissoci dalla FIMOV e aderisca ad altra associazione!; 5) Presentazione delle modalità delle categorie in deroga; 6) Spiegata l’importanza delle Fiere JOLLY - SUPER JOLLY E FEDELTA’; 7) Si è parlato del Trofeo Interregionale di Gussago (BS) promosso dall’ AMOV in programma domenica 29 maggio e della Coppa Italia intitolata alla memoria di Giannetto Zambon in programma il 5 giugno. 8) Ci si è soffermati per definitivi chiarimenti sui rapporti Friuli – Godega – FIMOV e sull’impossibilità di avviare qualsiasi tentativo di dialogo tra le parti, stante le medesime diametralmente opposte. Sono state lette le lettere delle fiere “transfughe montelliane” ed evidenziato come cervelli e matrici siano i medesimi, così, come i fini e gli interessi. Si sono lette pure le lettere “Friulane” di difficilissima interpretazione, ma che di fatto hanno portato sia pure in maniera del tutto “particolare” alla separazione di questa regione dalla FIMOV; In quest’ultimo caso (leggi Sacile) si ha l’impressione molto condivisa, che tutto questo sia avvenuto senza che l’assemblea di quei Presidenti sia stata consultata; 9) Si pretende che Giudici, Commissari e Ispettori una volta in campo per svolgere il loro ruolo indossino la divisa sia in primavera, sia in estate. La riunione si è conclusa alle ore 12.00. A fatto seguito il solito tradizionale buffet.

 

Vedi foto degli eventi