Cambia lingua

Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

UN CIUC STRAORDINARIO

30/06/2012

A Grumello del Monte un esaltante Campionato Italiano Uccelli Canori.

Si è svolto in terra bergamasca il 20° campionato Italiano Uccelli Canori promosso dalla FIMOV e organizzato alla grande con la saputa attenzione dall’AMOV Lombardia.

Movimentate tutte le Regioni Italiane aderenti alla FIMOV: Toscana/Umbria  -   Emilia Romagna/Marche – Veneto/Trentino – Friuli Venezia Giulia oltre ovviamente ai Lunbard padroni di casa che da venerdì pomeriggio alla notte del sabato con i propri aderenti hanno invaso strade e autostrade chi in pullman chi con i propri mezzi per recarsi al grande appuntamento annuale con quello che è diventato di gran lunga il momento più importante dell’Ornitofilia canora amatoriale, del resto i numeri del campionato Italiano parlano da soli e rappresentano un patrimonio di inestimabile valore e lavoro che premia tutte le Associazioni Regionali che aderiscono alla FIMOV.

956 Uccelli Canori divisi nelle 12 categorie programmate hanno dato vita ad un concerto corale dove i 194 tenori (i Tordi) come nelle grandi opere liriche hanno avuto una parte predominante. Ma tutto è stato  superlativo: il campo di gioco infinto e attrezzatissimo, pur se disperatamente arso di siccità, i migliori giudici e ispettori, una organizzazione perfetta, un rapporto amicale tra i presenti a prova di sentimenti che uniscono, la presenza di tutte le maggiori cariche della Federazione stessa, la rispettosità da parte di tutti e senza alcuna incertezza nell’applicazione del un nuovo regolamento, sono stati gli elementi che fanno ben sperare in un futuro sempre più proficuo  sotto l’egida di una Federazione che appartiene a tutti i veri appassionati.

Si diceva: campo di gara infinito e organizzazione amoviana perfetta, eppure è stato assai impegnativo sistemare un numero così straordinario di soggetti portati in gara da ben 97 espositori. E allora un plauso particolare ai vari Massimo Zanardelli –Giancarlo Goffi – Claudio e Andrea Serughetti e Giorgio Felini che con i loro tanti collaboratori hanno saputo essere all’altezza di una situazione difficile, ma portata esemplarmente in porto con la tipica caparbietà che appartiene alla loro gente.

E puntualmente come da programma alle ore  6.30 il CIUC 2012 prende avvio in una giornata che si annuncia positiva anche sotto l’aspetto climatico. Dopo giorni di calura tropicale il cielo appare parzialmente coperto e il termometro non supera almeno fino al termine della gara i 25°.                 

In alcune categorie fin dal primo passaggio già si delineano i papabili vincitori, ma nella maggior parte dei casi le certezze arrivano proprio nelle battute finali ma alla fine nessuna incertezza perché Ispettori e Giudici si trovano tutti concordi nell’emettere i loro giudizi.        

Un grazie di cuore a tutti i facenti parte la commissione giudicante composta da 39 membri sicuramente quanto di meglio possa offrire oggi l’Albo Nazionale che hanno saputo svolgere un lavoro oltremodo impegnativo, talvolta improbo ascoltando e giudicando un numero di Uccellli davvero impressionante e ciò è stato davvero impegnativo e per niente facile.

Un grazie ai tanti concorrenti che hanno partecipato a questa edizione del CIUC dimostrando la forza della Federazione per far sì che momenti come questi possano essere linfa vitale per proseguire in quella che è la più bella passione del mondo che nessuno deve svilire, ne confondere, ne tanto meno ostacolare.

Una gioia immensa, strette di mano e abbracci tra “vecchi” Amici ritrovati i più con i cappelli bianchi e qualche ruga di troppo: Dopo 20 e più anni sono state emozioni su emozioni che hanno fatto bene al cuore e agli occhi, e infine dal palco delle premiazioni le parole di saluto beneaugurati delle orgogliose autorità comunali e di tutti i dirigenti Federali hanno preceduto un sontuoso brindisi-buffet offerto a tutti i presenti degno anch’esso di uno strepitoso CIUC come quello vissuto il 4 agosto 2012 a Grumello del Monte.

LE CLASSIFICHE:

TORDI BOTTACCI: 1° Campione Italiano: Gianfranco Miolo - 2° - G.Luigi Botteon  -   3° Stefano Lancini  - 4° Celestino Capoferri -   5° Roberto Avogadri.

TORDI SASSELLI: 1° Campione Italiano: Flavio Visentin  - 2°  Stefano Caissutti - 3° Raffaele Zambon  - 4° Aldo Brunelli  - 5° Zaverio Tumiotto.

QUAGLIE: 1° Campione Italiano:  Denis Buso -  2° Pio Piazza – 3°Fabio Cimiero - 4° - Lino Piazza 5° Adriano Buso

ALLODOLE: 1° Campione Italiano: Antonio Campardo  - 2°  Beniamino Trizio - 3° Giorgio De Battisti  -  4° Luigi Trezzi -  5° Aldo Modolo

CARDELLINI: 1° Campione Italiano: Pierino Goi  - 2° Stefano Bensa  -  3° Tiziano Allievi  -  4° Mad Reboldi  -  5° Mohamed Khattaby

PRISPOLONI (TORDINE): 1° Campione Italiano: G. Domenico Zambon  -   2° Antonio Campardo -  3°  Stefano Lancini  -  4°  Fabio Santini -  5°  Dino Vettorel  

FRINGUELLI: 1° Campione Italiano: Claudio Pettenon   -  2°  Alex Brunelli - 3°  Luca Locatelli  -  4° Tiziano Allievi  -  5°  Dino Politti

PEPPOLE: 1° Campione Italiano: Enrico Pivetta  -  2° Ezio Donda  -  3° Augusto Visano   4° Vittorio Montanari  -  5° Pierino Goi

CESENE: 1° Camione Italiano:  Fabrizio Gori  2° - Luca Per ruzzi  -  3° Beniamino Trizio

PASSERI 1° Campione Italiano:  Giuseppe Turchetti  -  2°  Pietro Zauli -  3° Augusto Visano  

MERLI: 1° Campione Italiano: Guerrino Rossi  -  2°  Lino Simeoni -  3°  Carlo Brunati 4°  Giiuseppe Zambon  -  5° Franco Bastioni

LUCHERINI: Campione Italiano: Enrico Pivetta  -  2°  Pierino Goi -  3°  Denis  Bozzetto 4° Zaverio Tumiotto  -  5°  Renato Corazza     

Vedi servizio fotografico